Telefono010 2466478
Whatsapp348 2645257

GUGLIELMO BOZZANO

Guglielmo Bozzano
>>
>>
Guglielmo Bozzano è un pittore e ceramista ligure che ha attraversato con la sua opera l'intero novecento. La natura, il mare, i paesaggi, gli uccelli sono state tra le sue principali fonti di ispirazione artistica.

E di me, del mio mestriere, potrei dire che più che andare verso un fine prestabilito io mi muovo incontro a me stesso: che odio il superficiale, il retorico, il gratuito. Che vorrei arrivare ad una semplicità, ad una sincerità tale che l'arte sembra non apparirvi nemmeno.
Guglielmo Bozzano: Porto di Genova - 1966
Guglielmo Bozzano pittore: Porto di Genova - 1966
Guglielmo Bozzano: Piazzale Kennedy
Guglielmo Bozzano pittore: Piazzale Kennedy

Biografia di Guglielmo Bozzano


Guglielmo Bozzano è nato il 23 giugno 1913 a Varazze, dopo essersi formato presso la fonderia di Omero Mantegazza (frequentata dai futuristi) ed il forno ceramico MAS. di Dario Ravano, Bozzano si trasferisce a Genova, dove lavora come disegnatore per il Comune. Nel 1941 partecipa per la prima volta ad un'esposizione, la Mostra 1° Provinciale d'Arte del Dopolavoro a Savona, dove si colloca al primo posto ex aequo. Chiamato alle armi, viene presto congedato dal servizio a causa della salute precaria: in questo periodo realizza dozzine di disegni, ritraendo i malati, il paesaggio e gli uccelli, un soggetto amatissimo. In quegli anni Guglielmo conosce casualmente il critico d'arte Marco Valsecchi che lo incoraggia alla pittura procurandogli libri, colori, incitandolo in ogni modo.

Il 13 giugno 1945, a guerra conclusa, Guglielmo Bozzano, guarito, fa ritorno a casa e spinto dal ceramista e scultore Giovanni Battista De Salvo, riprende a lavorare la ceramica abbandonata per qualche decennio, trova impiego presso diversi forni albisolesi dove si dedica prevalentemente all'ingobbio. Inizialmente come modellatore e decoratore presso la manifattura 'Alba Docilia", di proprietà del ceramista Giovanni Adolfo Rossello, successivamente, nel 1951, inizia una proficua collaborazione con la fabbrica di ceramiche artistiche "M.G.A.", in Albissola Marina, di proprietà della famiglia Mazzotti, negli anni '60 collabora saltuariamente con la manifattura "Grosso Ceramiche" di Albisola Capo e nel decennio successivo realizza alcuni lavori presso la manifattura "Soravia" dli Albisola. Negli anni '70 cuoce alcuni suoi lavori presso la manifattura ceramica albisolese "San Giorgio" di proprieta di Eliseo Salino. A partire dalla metà degli anni Ottanta realizza alcune ceramiche presso la "Fabbrica Casa Museo Giuseppe Mazzotti 1903" di Albissola.

Mentre nella ceramica egli predilige quasi esclusivamente il tema campestre, in pittura passa agilmente dal paesaggio urbano alla veduta marina con qualche rara incursione nella ritrattistica. Sul finire del 1946 l'artista riprende a esporre, partecipando alla 1° Mostra dell'Associazione Celle Arti di Savona dove riceve un premio. Da questo momento è attivissimo e sono trecento le mostre cui prende parte, tra personali e collettive, con disegni, dipinti e ceramiche. Affermatosi rapidamente nell'ambiente artistico figure, nei primi anni '50, viene chiamato alla cattedra di pittura per "chiara fama" presso il Liceo Artistico Niccolò Barabino di Genova; vi insegnerà per 23 anni. Intanto conosce la sua futura moglie e compagna della vita intera, Giovanna Giorgis, detta Vanna. Si sposano nel 1951 e si trasferiscono a Genova.

Tra il 1955 e il 1968 i due viaggiano moltissimo e Bozzano riempie interi taccuini di disegni e acquerelli che documentano i loro percorsi. Tra i più significativi, i soggiorni a Parigi (tra il 1956 e il 1960) e le visite in Spagna, Portogallo e nel Sud Italia. Inoltre, a partire dagli anni '60, la coppia trascorre lunghi periodi nelle Langhe, da cui Bozzano trae motivi e ispirazione per la decorazione delle ceramiche. Al compimento dell 60esimo anno di età, nel 1983, l'artista torna a Varazze e vi apre l'ultimo capitolo della sua pittura, dedicando gli ultimi vent'anni quasi esclusivamente al mare, tema che viene elaborato in una sintesi progressiva che rasenta l'astrazione. Guglielmo Bozzano muore all'età di 86 anni, il 5 ottobre 1999.
Guglielmo Bozzano: Ceramica
Guglielmo Bozzano ceramista: Ceramica
Web Analytics